Carlo Levi

Associazione Culturale "Centro Carlo Levi" Matera

Carlo Levi - Lucania '61 (particolare)

Data

martedì 05 aprile 2016 ore 18,30 - Centro Parrocchiale San Giacomo - Via Enrico Fermi, 2 - Matera

Tema

L’ESTRAZIONE DEL PETROLIO. ECONOMIA, SOCIETÀ, AMBIENTE.

Relatori

Luca Pardi chimico dell'Istituto per i Processi Chimico-Fisici del CNR, presidente di Association for the Study of PeakOil Italia

Approfondimento

CENTRO CALO LEVI - MATERA

COMUNICATO

 

Terzo appuntamento del Ciclo AMBIENTE - ENERGIA- SALUTE

Martedì 5 aprile ore 18,30 - Centro Parrocchiale di San Giacomo - Matera

Il tema dell’incontro sarà:

L’ESTRAZIONE DEL PETROLIO. ECONOMIA, SOCIETÀ, AMBIENTE.

Ospite d’eccezione LUCA PARDI, chimicodell’Istituto per i Processi Chimico-Fisici del CNR, che parlerà del picco del petrolio, approfondendole questioni relative alle sue conseguenze sui sistemi ecologici, economici e sociali e della mitigazione di questi effetti.

In questa occasione il Centro Carlo Levi si apre ulteriormente alla città realizzando l’evento presso il Centro della parrocchia di San Giacomo, in un quartiere ad alta densità abitativa e particolarmente sensibile alle tematiche sociali ed ambientali.

 

Luca Pardi, chimico dell'Istituto per i Processi Chimico-Fisici del CNR, è presidente diAssociation for the Study of PeakOil Italia, il cui scopo principale è lo studio del picco del petrolio, delle sue conseguenze sui sistemi ecologici, economici e sociali e della mitigazione di questi effetti. Dal 1989 in poi si occupa dello studio delle particelle nanometriche magnetomolecolari. Mette a punto un metodo per il calcolo delle proprietà magnetiche di tali particelle; uno dei programmi di calcolo da lui sviluppati (CLU-MAG) è tuttora in uso. Dal 1993 al 1995 lavora a Saclay - Commissariat à l'energieatomique presso la sorgente di neutroni Orphée del Laboratoire Léon Brillouin - dove conduce esperimenti di scattering anelastico di neutroni e diffrazione di neutroni polarizzati sui magneti molecolari. Dal 1995 al 1998 a Talahasee, in Florida, si occupa dello sviluppo del laboratorio di EPR ad alto campo del National Magnetic Field Laboratory della Florida State University. Torna a Pisa quando Istituto di Fisica Atomica Molecolare, precursore dell'IPCF, decide di sviluppare un laboratorio di EPR ad alto campo, tema di cui si è occupato finora.